Navigazione
Contattami
FAQ
Ricerca
Eventi
<< Dicembre 2019 >>
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
Raddoppio della linea Genova-Ventimiglia, Burlando: Entro il 2019 chiusi tutti i cantieri tra San Lorenzo al Mare e Finale Ligure
NewsQuesta mattina il presidente della Regione Liguria ha partecipato a un sopralluogo al cantiere di Imperia Oneglia. La tratta Andora – San Lorenzo al Mare potrebbe essere completata già entro il 2013.

Imperia, 15 luglio 2010

“Tutti i cantieri del raddoppio della ferrovia tra San Lorenzo al mare e Finale Ligure saranno chiusi entro il 2019. Tra Finale Ligure e Andora, infatti, il progetto sarà pronto per fine anno, altri 9 mesi saranno necessari per preparare il bando, mentre altri 6 anni serviranno a realizzare i lavori''. Lo ha annunciato oggi il presidente della Regione Liguria Claudio Burlando intervenuto a Imperia per un sopralluogo al cantiere di Imperia Oneglia del raddoppio del tratto ferroviario Andora-San Lorenzo della linea Genova-Ventimiglia. Al sopralluogo erano presenti anche l'assessore regionale alle Infrastrutture Ezio Chiesa, l'amministratore delegato di Italfer, Renato Casale, e sindaci del Golfo Dianese. Salvo nuovi imprevisti, la tratta Andora-San Lorenzo al mare potrebbe essere inaugurata verso la fine del 2013.

“Per quanto riguarda la tratta Finale Ligure-Andora – ha aggiunto Burlando - abbiamo preso oggi l'impegno di trovare, entro fine anno, un'intesa fra enti locali sul progetto. Prevedere tempi certi per il passaggio del primo treno e' piuttosto difficile. Escludendo guai ed imprevisti nella realizzazione pratica dei lavori, nel reperimento dei fondi o di altro genere, possiamo immaginare che entro la fine del decennio tutti i progetti previsti saranno una realtà operante sul territorio''.

Sulla tempistica dei lavori è intervenuto anche l'ad di Italfer Renato Casale: ''i ritardi che abbiamo accumulato sono dovuti in primo luogo alla complessità oggettiva del territorio da un punto di vista geologico, orografico e di equilibrio ambientale ed anche dai noti problemi con la ditta appaltatrice. Va sottolineato inoltre il gran numero di viadotti e gallerie che sono stati necessari per la concretizzazione del progetto''.

Fonte: http://www.fsnews.it/
Commenti
Non sono stati scritti commenti
Scrivi commento
Per favore loggati per poter scrivere un commento
Voti
L'assegnazione di un voto è possibile solo se si è utenti registrati.

Per favore loggati o registrati.

Nessun voto pervenuto
Login
Utente

Password



Non ricordi più la password?
Richiedine una nuova qui.
Sondaggi
Non è ancora stato aperto alcun sondaggio.
5,181,069 visite uniche