Navigazione
Contattami
FAQ
Ricerca
Eventi
<< Febbraio 2019 >>
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28      
Moretti all'European Business Summit: L'ecosostenibilità da sempre presente nella politica di FS
NewsA Bruxelles, alla presenza del presidente della Commissione europea Josè Manuel Barroso, l’ad del Gruppo FS è intervenuto al convegno dove si è discusso sulle soluzioni da adottare nella UE in materia di sviluppo sostenibile

Roma, 2 luglio 2010

Si è concluso ieri a Bruxelles, alla presenza del presidente della Commissione Europea Josè Manuel Barroso, l’European Business Summit, convegno in cui si è discusso sulle soluzioni da adottare nella Comunità europea in materia di sviluppo sostenibile. All’incontro hanno partecipato importanti esponenti del panorama politico ed economico, tra cui il commissario UE agli Affari economici e monetari Olli Rehn. Anche l’ad del Gruppo FS Mauro Moretti, intervenendo sul tema del risparmio energetico in campo ferroviario, ha ricordato che il Gruppo FS è fortemente impegnato nella politica di “decarbonizzazione” dell’energia. Da sempre il treno, soprattutto se paragonato all’aereo, è il mezzo più ecosostenibile. Motivo per cui, in Italia, ogni viaggiatore che sceglie la ferrovia per i propri spostamenti contribuisce sensibilmente a ridurre le emissioni di CO2 nell’atmosfera. In questo contesto, il manager delle FS ha sottolineato come, nel 2009, la costante crescita dei viaggiatori nella tratta Milano – Roma si sia tradotta in un risparmio di oltre 30mila tonnellate di anidrite carbonica. Sulla Milano – Roma, infatti, i Frecciarossa producono mediamente il 72% in meno di CO2 rispetto all’aereo e il 60% in meno rispetto all’automobile.

L’ad del Gruppo FS ha anche ricordato che, negli ultimi venti anni, più di 1.600 km di linee sono state trasformate da diesel in elettriche, confermando così che, grazie alla politica delle FS, il nostro Paese è oggi il più sviluppato in Europa per quanto riguarda l’elettrificazione della rete. Proprio grazie all’elettricità, il treno è l’unico mezzo a motore in grado di emanciparsi dal carburante fossile. Per questo, in un’ottica di sviluppo sostenibile, più del 30% dell’energia usata dal Gruppo FS oggi proviene da fonti rinnovabili. E l’utilizzo di pannelli fotovoltaici ha dato un’importante impulso verso la totale indipendenza dall’energia proveniente dai combustibili fossili. Moretti ha evidenziato come questi obiettivi, tesi all’ecosostenibilità, tocchino anche la progettazione dell’infrastruttura ferroviaria, attraverso un uso razionale delle risorse e un approccio di tutela ambientale.

Nel 2009, a conferma di questa politica, il Gruppo FS ha sottoscritto con il Governo italiano un complesso accordo, promosso dalla Presidenza del Consiglio, denominato “Patto per l’ambiente”, che ha portato, nel 2010, alla nascita del biglietto ecologico. Sull’”eco biglietto” vengono evidenziate le minori emissioni di CO2 prodotte per ogni viaggio in treno, rispetto all’auto e all’aereo. Per ogni chilogrammo di anidride carbonica risparmiata all’ambiente viene assegnato un Punto Verde, utile per per aggiudicarsi più velocemente i premi messi in palio o i biglietti ferroviari in omaggio. Un modo per dare maggiore consapevolezza ai passeggeri di quanto virtuosa sia per l’ambiente la loro scelta di viaggio e incentivare quindi l’utilizzo del treno, offrendo un significativo contributo alla causa ecologica.

Nell’incontro a Bruxelles infine, Moretti ha anche ricordato che il 26 giugno scorso, a Roma, il decimo summit dei CEO delle Ferrovie Europee ha dato il via a tre strategie comuni per lo sviluppo del trasporto ferroviario. I punti fondamentali dell’accordo sono: la riduzione del 50% delle emissioni specifiche di CO2 entro il 2030; il contenimento del livello totale di anidride carbonica in termini assoluti entro i valori del 1990; previsione di un settore ferroviario a zero emissioni entro il 2050.

Obiettivi capaci di dare un contributo fondamentale alla lotta contro il cambiamento climatico, ma che necessitano di un deciso appoggio da parte della politica europea.

Fonte: http://www.fsnews.it/
Commenti
Non sono stati scritti commenti
Scrivi commento
Per favore loggati per poter scrivere un commento
Voti
L'assegnazione di un voto è possibile solo se si è utenti registrati.

Per favore loggati o registrati.

Nessun voto pervenuto
Login
Utente

Password



Non ricordi più la password?
Richiedine una nuova qui.
Sondaggi
Non è ancora stato aperto alcun sondaggio.
4,996,893 visite uniche