Navigazione
Contattami
FAQ
Ricerca
Eventi
<< Febbraio 2019 >>
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28      
44 foto per raccontare la ferrovia come spazio d'integrazione. In mostra a Roma Ostiense
News
La mostra rimane aperta fino al 3 dicembre nella Sala Presidenziale. Venerdì 26 e sabato 27 novembre laboratori per bambini sul tema del viaggio. Sabato 2 dicembre, ore 20.30, concerto della musicista angolana Tasha Rodrigues.



Prosegue fino al 3 dicembre nella Sala Presidenziale della stazione di Roma Ostiense la mostra fotografica del concorso europeo Ferrovie e integrazione: identità e culture di un’Europa multietnica. L’esposizione, che raccoglie quarantaquattro fotografie votate da una Giuria internazionale presieduta da Gina Lollobrigida, è aperta a tutti i giorni (orario: 10.00-13.00; 14.00-18.00). Il Concorso internazionale, promosso da Progetto Immigrazione Oggi Onlus ( http://www.immigrazioneoggi.it/ ) con Ferrovie dello Stato e le Ferrovie di Francia, Spagna Belgio, Polonia e Lussemburgo, è patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri-Dipartimento Pari Opportunità, dai Ministeri: Affari Esteri, Interno, Lavoro e Politiche Sociali e Beni e Attività Culturali e dal Comune di Roma. Gli scatti sono esposti anche a Parigi (Gare du Nord) e a Varsavia (Stazione Centrale). Dal 3 dicembre a Madrid, al Museo delle Ferrovie spagnole. La rassegna fotografica, quindi, farà tappa a Luxembourg e Bruxelles.

Il terminal ferroviario sarà teatro anche di due altre iniziative: un laboratorio culturale Il viaggio, organizzato dalla Cooperativa Ruota Libera, in collaborazione con le Ferrovie dello Stato e un concerto di musica afro, sPARTITI: l’immigrazione si fa musica. Nella Sala Presidenziale venerdì 26 e sabato 27 bambini di diverse nazionalità, affronteranno con attività ludiche e didattiche il tema del viaggio. Giovedì 2 dicembre, alle 20.30, invece nella stazione risuoneranno i ritmi della musica afro Tasha Rodrigues. La cantante angolana sarà accompagnata da Jack Tama, il percussionista che ha suonato con Miriam Makeba, Mama Africa.

Obiettivo delle iniziative, testimoniare i processi d’integrazione sociale e linguistica delle persone con particolare attenzione a quel fenomeno migratorio che interessa il bacino del Mediterraneo ormai considerato una compatta realtà multietnica e multiculturale e favorire, inoltre, nelle giovani generazioni una riflessione sulla storia.


Fonte: FS News
Commenti
Non sono stati scritti commenti
Scrivi commento
Per favore loggati per poter scrivere un commento
Voti
L'assegnazione di un voto è possibile solo se si è utenti registrati.

Per favore loggati o registrati.

Nessun voto pervenuto
Login
Utente

Password



Non ricordi più la password?
Richiedine una nuova qui.
Sondaggi
Non è ancora stato aperto alcun sondaggio.
4,996,878 visite uniche