Navigazione
Contattami
FAQ
Ricerca
Eventi
<< Dicembre 2018 >>
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
Serfer si aggiudica gara Trenord per servizio di manovra treni
News


(Foto: Michele Piemonte)
Serfer, società del Polo Mercitalia, si è aggiudicata la gara indetta da Trenord per l’affidamento del servizio di manovra dei treni.

Sottoscritti nei giorni scorsi dalle due società due Accordi quadro e i relativi Contratti applicativi - importo oltre 31 milioni di euro - della durata di 24 mesi (con opzione per ulteriori 12 mesi) che prevedono la suddivisione del servizio in due lotti in relazione ai presidi di manovra interessati.

Del lotto 1 fanno parte gli scali di:

Milano Centrale
Milano Porta Garibaldi
Milano Fiorenza
Bergamo
Gallarate (VA)
Verona
Venezia

Del lotto 2 fanno parte:

Brescia
Cremona
Iseo
Lecco
Pavia

Gli accordi prevedono l’impiego di oltre 130 lavoratori nei servizi di manovra ferroviaria, adeguatamente formati e in possesso delle necessarie abilitazioni, affiancati da personale di coordinamento, istruttori ed esaminatori accreditati ANSF (Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie).

La firma dei Contratti rappresenta il consolidamento del rapporto di decennale di collaborazione tra le due Società e conferma sempre di più Serfer come Azienda leader nel settore della movimentazione ferroviaria nazionale.

Fonte: FS News
Linea Palermo-Catania, aggiudicata gara per raddoppio binario tra Bicocca e Catenanuova
News


Aggiudicata la gara per la progettazione esecutiva e l’esecuzione dei lavori di raddoppio del tratto di linea Bicocca - Catenanuova, sulla linea Palermo - Catania.

La gara, dal valore economico di circa 186 milioni di euro, è stata assegnata da Rete Ferroviaria Italiana al Raggruppamento temporaneo di imprese (RTI) costituito da Salini Impregilo, Astaldi, SIFEL e CLF. L’opera rientra nel progetto di collegamento veloce Palermo - Catania - Messina ed è la prima in Sicilia tra quelle programmate con la Legge “Sblocca Italia”.

“Il tratto di linea Bicocca - Catenanuova costituisce - ha dichiarato Maurizio Gentile, Amministratore Delegato di RFI e Commissario di Governo per l’opera – una fase fondamentale per migliorare i collegamenti ferroviari in Sicilia e connetterla al sistema dei Corridoi europei TEN-T. I primi benefici in termini di riduzione dei tempi di viaggio inizieranno a vedersi già nel 2020. Entro la fine del 2025 – grazie anche alle altre opere previste – sarà possibile spostarsi da Catania a Palermo in meno di due ore”.

Il nuovo tracciato, lungo circa 38 chilometri, permetterà ai treni di viaggiare a una velocità massima di 200 km/h. L’attivazione di un primo binario velocizzato è prevista nel 2020. La fine di tutti i lavori è programmata nel 2022.

Gli interventi riguarderanno la nuova sede ferroviaria, l’armamento, gli impianti di segnalamento e telecomunicazione, le sottostazioni elettriche per l’alimentazione dei treni, la riqualificazione della stazione di Bicocca e la realizzazione della nuova stazione a Motta Sant’Anastasia.

Fonte: FS News
Nuovo sottopasso ferroviario tra Carini e Capaci, nel passante di Palermo
News


Aperto al traffico automobilistico un nuovo sottopasso al confine tra i comuni di Capaci e Carini, lungo la Strada Statale 113.

L’opera, realizzata e finanziata da Rete Ferroviaria Italiana nell’ambito degli interventi per il Passante ferroviario di Palermo, è stata inaugurata insieme a un tratto di strada di circa 700 metri e a una rotatoria.

L’apertura del sottopasso e della nuova viabilità hanno consentito la chiusura definitiva di un passaggio a livello sulla stessa Strada Statale, eliminando l’interferenza con i binari della linea Palermo-Trapani, innalzando gli standard di sicurezza e migliorando tanto la viabilità del traffico automobilistico, quanto la regolarità della circolazione dei treni.

Investimento economico complessivo circa 2 milioni di euro.

Fonte: FS News
Fondazione FS: a dicembre calendario ricco di eventi e viaggi in treni storici
News


La Fondazione FS ha in programma, per il prossimo dicembre, numerosi viaggi ed eventi in treno storico sugli itinerari turistici che hanno fatto registrare nel corso del 2017 un grande successo.

Un calendario ricco di appuntamenti, articolato nei fine settimana, che consentirà agli appassionati di viaggi verso siti culturali, storici e religiosi, senza disdegnare l’aspetto enogastronomico, alla scoperta di località e tradizioni tipiche della Campania.

Un’operazione realizzata grazie alla proficua collaborazione con la Regione che ha finanziato le iniziative consentendo di recuperare linee ormai dismesse per destinarle alla loro naturale vocazione turistica.

Questi gli appuntamenti:

Domenica 3 e 17 dicembre

“Pietrarsa Express”: diretto al Museo Ferroviario di Pietrarsa, con partenza dalle stazioni di Napoli Centrale, Campi Flegrei, Mergellina e Piazza Garibaldi, include ingresso privilegiato e visita ai padiglioni del museo;
“In treno per Pietrelcina”: partenze da Salerno per visitare l’antico borgo sannita e i luoghi di San Pio. Il viaggio si effettuerà, con partenze da Napoli e Benevento, anche domenica 10 e sabato 23 dicembre.

Domenica 10 dicembre

“Reggia Express”: da Napoli a Caserta, con il treno che ha fatto registrare il tutto esaurito ad ogni viaggio, per condurre alla splendida dimora reale e annesso parco realizzati da Vanvitelli;
“Capua Express”: da Caserta verso Capua e Santa Maria Capua Vetere per visite guidate alla Cattedrale e al Museo Diocesano di Capua, alla zona longobarda di Corso Gran Priorato di Malta e il Museo Campano, oppure ai siti archeologici di Santa Maria Capua Vetere.

Sabato 30 dicembre

“Archeotreno”: uno degli eventi più apprezzati dell’anno che offre l’opportunità di visitare i parchi archeologici di Pompei e Paestum con un unico voucher acquistabile direttamente a bordo treno.

Per viaggiare sui treni storici della Fondazione FS Italiane è necessario munirsi degli specifici biglietti acquistabili su tutti i canali di vendita Trenitalia (biglietterie, self service di stazione, agenzie viaggi abilitate, app e sito ufficiale), oppure rivolgendosi al personale a bordo, salvo disponibilità di posti a sedere, senza applicazione di alcun sovrapprezzo.

Per informazioni e dettagli su orari, prezzo dei biglietti, offerta turistica e condizioni di viaggio è possibile consultare la sezione “viaggi ed eventi” del sito www.fondazionefs.it, oppure telefonare al numero 04.44103520 dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 17:30.

Fonte: FS News
Da Agrigento a Caltanissetta con il "Treno del Torrone" di Fondazione FS
News


(Foto: Claudio Pedrazzini)
Dopo i “treni del gusto”, che la scorsa estate hanno incontrato l’ alto gradimento dei partecipanti, la Fondazione FS Italiane propone un nuovo appuntamento che mira a coniugare eccellenze del territorio e turismo ferroviario.

Domenica 10 dicembre, in occasione della Festa del Torrone Siciliano in programma a Caltanissetta nel week – end dell’Immacolata, uno treno storico partirà alle 10:50 dalla stazione di Agrigento Centrale alla volta del capoluogo nisseno.

Composto da automotrici d’epoca in livrea originale, il “Treno del Torrone” fermerà ad Agrigento Bassa, Aragona Caldare, Comitini Zolfare, Grotte, Racalmuto, Castrofilippo, Canicattì, Serradifalco e San Cataldo.

A Caltanissetta i passeggeri saranno accolti e accompagnati in un tour che comprende degustazioni gratuite di torrone siciliano, visite guidate nel centro storico e negli stand allestiti dalle varie aziende dolciarie.

L’iniziativa si avvale del patrocinio dell’Amministrazione Comunale e della Camera di Commercio di Caltanissetta.

I biglietti saranno disponibili da mercoledì 6 dicembre e acquistabili su tutti i canali di vendita Trenitalia (biglietterie, self service di stazione, app e sito ufficiale) al costo di 14 euro (andata e ritorno) per partenze dalle stazioni comprese tra Agrigento Centrale e Castrofilippo, di 8 euro per chi viaggerà da Canicattì, Serradifalco o San Cataldo.

Riduzione del 50% per i minori di anni 12 accompagnati da un adulto.

Per maggiori informazioni è possibile contattare il numero 313.871.96.96, visitare il sito www.fondazionefs.it o la pagina ufficiale Facebook della Fondazione FS Italiane.

Fonte: FS News
Registrazioni Galleria Fotografica nuovamente abilitate
Network




Un saluto a tutti!

Comunico che, dopo un lungo periodo nella quale bisognava effettuare una particolare procedura per le nuove Registrazioni, da oggi si torna al metodo tradizionale e cioè, per tutti coloro che volessero collaborare attivamente alla Galleria Fotografica sarà necessario effettuare la registrazione cliccando su "Registrati" che appare in alto nella pagina della Fotogallery oppure dal seguente link ---> Registrazione Galleria Fotografica

Grazie per l'attenzione.

Stazione di Senigallia: esercitazione di Protezione Civile
News



(Foto: Michele Piemonte)

Un treno pellegrini in viaggio verso Lourdes si ferma nella stazione di Senigallia per una sosta tecnica. All’improvviso scoppia un principio di incendio nella carrozza dei disabili barellati dovuto al malfunzionamento dei dispositivi medici a bordo.

La situazione degenera, tra i viaggiatori ci sono feriti gravi - alcuni dei quali a ridotta mobilità e barellati - e circa 120 persone, tra pellegrini e accompagnatori, devono essere evacuate.

Questo è stato lo scenario dell’esercitazione di emergenza che si è svolta ieri nella stazione di Senigallia, sulla linea Adriatica Bologna-Lecce.

La simulazione, promossa dal Gruppo FS Italiane in collaborazione con il Dipartimento Nazionale della Protezione Civile, è stata coordinata dalla Prefettura di Ancona. Ha visto coinvolte le squadre di primo intervento di tutti gli enti che, in base alle specifiche competenze, rendono integrato il sistema di protezione civile: il Gruppo FS Italiane, la Protezione Civile Marche, l’UNITALSI, il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, la Polizia Ferroviaria, il soccorso sanitario 118, l’ASUR, la Croce Rossa Italiana, le associazioni di volontariato ed il Comune di Senigallia.

L’esercitazione rientra tra le iniziative programmate periodicamente per monitorare l’efficacia del flusso comunicativo e della catena del coordinamento, nonché la prontezza dell’intervento dei soccorritori sul luogo dell’evento: il tutto per migliorare gli standard di sicurezza e la tutela delle persone, delle cose e dell’ambiente. Obiettivo comune è testare e collaudare sul campo il sistema di intervento di assistenza previsto dai protocolli d’intesa stipulati tra il Gruppo FS, Protezione Civile regionale e 118.

Nessuna ripercussione sulla circolazione dei treni.

Fonte: FS News
RFI, Sicilia: un 2017 all'insegna del potenziamento dell'infrastruttura sulla rete regionale
News




Una serie di importanti interventi per il potenziamento dell’infrastruttura sta caratterizzando l’attività di Rete Ferroviaria Italiana in Sicilia nel corso del 2017.

I cantieri RFI hanno operato su numerosi tratti delle principali linee della regione per rinnovare scambi, rotaie e massicciata con sensibile incremento degli standard qualitativi del servizio in termini di affidabilità, regolarità e puntualità.

I lavori si inseriscono nel più ampio programma della cura del ferro in atto sull’Isola, con investimenti complessivi per oltre 15 miliardi, come è stato recentemente ribadito dal Ministro Graziano Delrio e dall'amministratore delegato di RFI, Maurizio Gentile, nel corso della presentazione del nuovo tratto di linea Campofelice - Ogliastrillo.

Alcuni interventi hanno interessato le seguenti linee:

Palermo - Catania
Tra gennaio e luglio sono stati realizzati i lavori di sostituzione della massicciata lungo oltre 40 km di tracciato fra Roccapalumba e Lercara Diramazione, tra Enna e Dittaino, fra Mimiani-San Cataldo e Marianopoli e nelle stazioni di Villalba e Vallelunga. A novembre, inoltre, saranno avviati nuovi interventi che interesseranno circa 17 km di binari sui tratti Motta Sant’Anastasia – Portiere Stella e Sferro - Catenanuova.

Palermo - Messina
Realizzato il rinnovo di 23 scambi e 7 binari nelle stazioni di Fiumetorto e Pace del Mela.

Messina - Catania - Siracusa
Sul tratto di linea Taormina - Alcantara rinnovati circa 5 km di massicciata. Nel periodo estivo (giugno – settembre) sono stati completati interventi di ricostruzione che hanno interessato 5 rilevati ferroviari, per un’estesa complessiva di 2 km.

Nodo di Palermo
Da settembre, tra Palermo e Giachery, sono stati rinnovati 9 scambi e i primi due binari della stazione di Palermo Notarbartolo.

Siracusa - Gela - Canicattì
Nel periodo estivo (giugno-settembre) sono stati ultimati interventi di ricostruzione che hanno interessato 3 rilevati ferroviari, per un’estesa complessiva di circa 1 km. Previsto entro l’anno il completamento dei lavori per il rinnovo di oltre 71 km di binario con la sostituzione del pietrisco, delle traverse e la posa in opera di oltre 140 km di nuove rotaie.

Tutti gli interventi sono stati programmati con tempi e modalità di esecuzione tali da avere il minore impatto possibile sulla circolazione ferroviaria, con aumenti dei tempi di viaggio contenuti entro i dieci minuti e, in alcuni casi, ricorrendo a servizi sostitutivi su gomma.

Investimento economico complessivo, circa 60 milioni di euro.

Fonte: FS News
Fondazione FS Italiane: da Foggia a Montella con il "Treno delle Castagne"
News



(Foto: Renato Sinigaglia)

Da Foggia a Montella con il “Treno delle Castagne” nei giorni 3, 4 e 5 novembre organizzato dalla Fondazione FS Italiane.

Per consentire l’organizzazione dell’iniziativa sono stati recuperati all’esercizio ferroviario altri 21 chilometri di tracciato, fra le stazioni di Lioni, Nusco e Montella, che preludono alla completa riapertura della linea Avellino – Rocchetta Sant’Antonio, per scopi turistici, prevista entro il 2018.

Con il ripristino della Lioni - Montella diventano circa 570 i chilometri di “binari senza tempo” recuperati dalla Fondazione per lo sviluppo del turismo lento e sostenibile, dal nord al sud del Paese.

Il primo “Treno delle Castagne” , composto da locomotiva diesel e carrozze “Corbellini” degli anni ’50, partirà da Foggia alle 14.00 di venerdì 3 novembre, fermando in tutte le stazioni intermedie fino a Montella, dove giungerà alle 17.20.

Ad attenderlo, i vertici di Fondazione FS Italiane con i rappresentanti delle Istituzioni locali per accogliere i partecipanti alla Sagra della Castagna IGP, giunta alla trentacinquesima edizione, e celebrare insieme, con una breve cerimonia nella stazione di Montella, la riapertura del rinnovato tratto di linea.

Nei giorni 4 e 5 novembre, il treno partirà da Foggia alle 8.50, con arrivo a Montella alle 12.19. Programmata anche una corsa intermedia tra Lioni, Nusco, Bagnoli Irpino e Montella, con partenza alle 13.30 da quest’ultima località e ritorno alle 15.40. La ripartenza per Foggia è prevista da Montella alle 17.15, con arrivo alle 21.10.

INFORMAZIONI E BIGLIETTI
I biglietti per il “Treno delle Castagne” si possono acquistare in tutti i canali di vendita Trenitalia, oppure direttamente sul treno, senza sovrapprezzo, rivolgendosi al personale di bordo, salvo disponibilità di posti a sedere.
Il costo varia tra i 6 e i 16 euro in base al tragitto da percorrere, con una riduzione del 50% per ragazzi fino a 12 anni accompagnati da un adulto.

Maggiori dettagli sul sito fondazionefs.it, oppure telefonando al numero 04.44103520 dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 17.30.

Fonte: FS News
Mercitalia Rail agli Stati Generali della Logistica del Nord Est
News


Si sono svolti, giovedì 26 ottobre a Venezia, Stati Generali della Logistica del Nord Est.

Oltre 300 ospiti tra istituzioni, esperti e operatori nei settori della portualità, della logistica e dei trasporti. Presente il Ministro Graziano Delrio.

Obiettivo dell'incontro dare vita al primo sistema integrato interregionale di infrastrutture per potenziare l’area del Nord Est, mettendo a sistema i servizi offerti da porti e interporti di Veneto, Emilia Romagna e Friuli Venezia Giulia.

Nell’occasione è stato firmato un position paper strategico che costituirà una Cabina di regia tra porti, interporti e Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti per il rilancio della logistica a Nordest e che porterà alla redazione di un vero e proprio Protocollo di intesa per potenziare e armonizzare gli interventi programmati, i cantieri aperti e le priorità di ciascun territorio creando un sistema logistico integrato di infrastrutture e servizi che svilupperà effetti positivi per l’intero Nordest.

Fra i relatori Gian Paolo Gotelli, AD di Mercitalia Rail, che nel suo intervento ha ribadito che una delle strategie del Polo Mercitalia è proprio puntare sui sette Corridoi internazionali e sui due italiani, Adriatico e Tirrenico, facendo perno sulla Pianura Padana e sui porti.

Piena sinergia quindi con gli obiettivi dei porti di Trieste, Venezia e Ravenna e degli interporti di Padova e Verona.

"Il Nordest - ha sottolineato Gian Paolo Gotelli - svolge un ruolo fondamentale nell’economia italiana, è motore industriale del Paese e quindi anche dei trasporti. Rappresenta oltre il 40% dei nostri treni merci in circolazione. C’è però uno sbilanciamento fra import ed export e in questo dovremo migliorare. Questa realtà può diventare il gateway verso i Paesi dell'Est, come la Russia, la Cina e la Turchia.

Con la cura del ferro voluta e sostenuta dal Ministro Graziano Delrio in questi due anni sono state fatte importanti azioni per dare nuovo sviluppo al settore. Ci sono ancora lati negativi da superare, tra cui la frammentazione del mercato e la colonizzazione al contrario dell’autotrasporto nei Paesi dell’Est Europa, oltre al gap che subiamo nei confronti degli altri operatori europei nel settore del personale di macchina, che crea problemi di costi ed efficienza.

Bisogna fare una riflessione con tutte le parti sociali e gli altri stakeholders sul perché il trasporto delle merci per ferrovia non è competitivo in Italia. La liberalizzazione del mercato infatti, non è stata sufficiente a sviluppare il settore che ha visto registrare perdite significative di volumi negli ultimi 20 anni e che solo ora mostra segnali di ripresa. Come Polo Mercitalia - coclude il CEO - vogliamo dare un contributo allo sviluppo, abbiamo stanziato un miliardo e mezzo di investimenti, di cui 500 milioni li abbiamo già attivati e gli effetti vedremo il prossimo anno quando verranno consegnate le prime nuove locomotive e i nuovi carri: a giorni infatti sottoscriveremo un contratto, insieme a TX Logistik, per l’acquisto di oltre 100 nuove motrici. Ci proponiamo come partner affidabile che può anche operare sui mercati esteri e, grazie anche alle sinergie di cui abbiamo sentito parlare oggi, vediamo con ottimismo il futuro del settore".

Fonte: FS News
Oltre 500 le assunzioni previste tra la fine del 2017 e i primi mesi del 2018
News




Trenitalia ha incontrato stamani le organizzazioni sindacali per annunciare una nuova tranche di assunzioni di circa 500 futuri macchinisti e capitreno da completarsi tra la fine del 2017 e i primi mesi del 2018.

I nuovi arrivi si aggiungono ai circa 750 realizzati da inizio 2017 e porteranno a oltre 1200 il numero dei giovani assunti da Trenitalia in poco più di un anno, distribuiti in tutti i settori di entrambe le divisioni (Passeggeri Regionale e Passeggeri Long Haul): dalla manutenzione al commerciale, dal personale di bordo a quello di macchina.

I neo assunti annunciati stamani andranno a sostituire il personale che, dalla seconda metà del prossimo anno, lascerà il posto di lavoro per ricambio generazionale.

L’anticipo di alcuni mesi nell’ingresso in azienda del nuovo personale è necessario per avviare da subito il percorso di professionalizzazione, a beneficio della qualità e regolarità del servizio offerto ai clienti.

A beneficiare delle assunzioni sono un po’ tutte le regioni italiane, mentre la composizione di genere vede crescere la componente femminile: complessivamente il 22% dei nuovi ingressi è costituito da donne; la percentuale aumenta al 51% se si considerano gli ingressi del solo personale di bordo (capitreno). Elevato anche il livello di istruzione, il 27% dei neo assunti ha un diploma di laurea, il 73% un diploma di maturità.

Fonte: FS News
Login
Utente

Password



Non ricordi più la password?
Richiedine una nuova qui.
Sondaggi
Non è ancora stato aperto alcun sondaggio.
4,970,349 visite uniche